«L’obbiettivo è sempre stato la conoscenza. E non la conoscenza del mondo, ma la conoscenza di sé. Conoscere quello vuol dire conoscere tutto, perché il fondo di quel sé, secondo loro, è quello che resta immutabile nell’eterno mutare di tutto.»

Tiziano Terzani

tratto da: “Un altro giro di giostra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.