“Fatico a percepire la vita come un fatto esclusivamente individuale: è il risultato degli incontri, delle amicizie, dei legami. Non avrei fatto nulla senza le tante persone con cui ho condiviso speranze, fatiche, gioie e sofferenze. L’”io” – parola che bisogna maneggiare con cura – è sempre espressione di un “noi”.”

Don Luigi Ciotti  (fondatore del Gruppo Abele e dell’Associazione Libera)

Tratto da un’intervista di Cecilia Morandi, dicembre 2018

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.