Non è possibile insegnare gioia e saggezza ad un’altra persona. Il seme è già  presente in lui  o in lei. Un buon insegnante tocca quel seme e lo risveglia, annaffia quel seme giorno dopo giorno, lasciandolo germogliare e crescere.”

Thich Nhat Hanh


 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.