“Cercavo una guarigione, non una cura, e la guarigione è ricostruire l’equilibrio. Il fine della mia vita era ristabilire un’armonia.”

Tiziano Terzani

 

 


2 Risposte

  1. Paola Fabbri scrive:

    Questo pensiero sembra fatto per me.Pure io si,cerco una guarigione che mi tolga dall’isolamento datomi dalla mia “malattia”…

    • susanna scrive:

      Io mi sento “malata” quando percepisco la mia disarmonia, quando vedo i miei limiti che feriscono qualcuno, mio malgrado, quando sciolgo la mia volontà nel frastuono della vita quotidiana, quando porto i miei occhi nello sguardo di un altro e non mi vedo….potrei continuare….siamo tutti “malati”. Nella maggioranza delle volte la”malattia” non si vede ,altre volte si rende manifesta, s’incarna e ci urla la sua presenza. E ci dona un limite visibile che diviene un aiuto forte . Chi riceve questo dono è già sulla via della guarigione e non dovrebbe sentirsi solo, perché sta incontrando se stesso, è nel cammino della sua Psicosintesi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>